Where does 3rd Space Boxes come from?

L’ispirazione per le 3rd Space Boxes nasce in ambito filosofico, etico e antropologico. Letteralmente, il <<terzo spazio>> è un luogo immateriale e astratto di incontro e ibridizzazione culturale teorizzato dal filosofo indiano Homi K. Bahbha (1949 -) negli anni Novanta.

Professore all’università di Harvard e una tra le figure di spicco degli studi post-coloniali –ossia quella branca del sapere che si occupa di analizzare l’evoluzione dell’identità sociale, della sociologia, della razza e dell’etnicità dal declino dell’era coloniale in poi- Bhabha minimizza il concetto discriminatorio di differenza per massimizzare quello di convergenza. L’impronta storica del colonialismo ha lasciato tracce evidenti nella complessità del nostro presente. Oggi più che mai, nel nostro mondo iper-connesso, sentiamo tornare alla ribalta concetti come <<frontiera>> e <<linea di demarcazione>>.

Non nel terzo spazio, però, dove il meticciato e la convivenza tra più culture è un punto di contatto e di crescita dove si rinnovano legami e significati e si abolisce la forma per fare spazio al contenuto, ossia a quel principio superiore dell’arricchimento personale che annulla gerarchie e antagonismi tra dominatori e dominati.
L’adattabilità della teoria di Bhabha al progetto Nziria vuole promuovere, ancora dopo vent’anni, l’incontro di più prospettive da ogni parte del pianeta: Hold – Click – Share.

Alexandra Bastari

>> Partecipa al #3rdSpaceBoxes

 

English version:

The ispiration for 3rd Space Boxes originates from a philosophic, ethical and anthropologic environment. 3rd space means literally an immaterial and abstract place made of encounters and cultural hybridizations that the Indian philosopher Homi K. Bhabba (1949) theorised in the 90s.
Professor at Harvard University and one of the leading figures of the post-colonial studies – the branch that analyse the social and sociologic evolution of a race and its ethnicity from the decline of the colonial time onwards – Bhabba minimises the discriminatory concept of the difference, to maximise the concept of convergence instead.
The Colonialism has left evident traces in the complexity of our present. Today, more than ever, in our hyper-connected world, we can hear again concepts such as “borders” and “borderlines”.
However, this doesn’t happen within the 3rd space. Hybridisation and coexistence of multiple cultures become the point of contact and growth;  bonds and meaning are renewed, and where the form is replaced by the content that is the superior principle of personal enrichment and eliminates hierarchies and antagonism between dominators and dominated.
The adaptability of Bhabba’s theory to Nziria’s projects aims to promote, still after twenty years, the encounter of multiple perspectives from all around the globe. Hold – Click – Share.
Stella D’Angelo

>>Apply for #3rdSpaceBoxes

error: Content is protected !!
it_IT